2.01.2017

My Collection

Dopo un'adolescenza trascorsa a collezionare gadget dei Boyzone,in piena maturità e consapevolezza della vera arte musicale,ho raggranellato una tale raccolta:
1° pezzo:mug con profilo e firma di Chopin,comprata in un negozio di souvenir presso i Giardini Reali di Varsavia lo scorso agosto;
2° pezzo:scatola in latta contenente (ora non piu') i cioccolatini della più famigerata industria poolacca di cioccolato,in un formato che rappresenta sul coperchio l'immagine a rilievo della statua dedicata a Chopin nei Giardini Reali di Varsavia,acquistata nel centro storico dell'odierna capitale polacca,dopo aver partecipato alla S. Messa presso la Chiesa di S. Croce,proprio accanto al pilastro portante dove è custodito il cuore dello straordinario compositore polacco;
3° pezzo:spilla con l'effige di Chopin,donatami dalla mia angelica mamma,dopo che la stessa ha letto la poesia che gli ho dedicato e ha appreso che non avrei mai più abbandonato la musica di questo genio,che ella ha da sempre amato (oggetto questo da lei acquistato,quando,in gioventù,si era recata a Varsavia per assistere all'annuale competizione internazionale che si tiene in onore dell'ineffabile artista;attualmente,essa è costantemente su ciò che indosso);
4° pezzo:libro in formato racconto in prima persona della vita di Chopin (autore:Piero Rattalino),donatomi dal mio magister di professione e di lezioni di vita,Dott. Pasquale Maria Giovanni De Luca,quando ho frequentato la Procura di Foggia per il mio incomparabile tirocinio formativo uffici giudiziari - dopo avergli riempito la testa con annedoti della Polonia,di Varsavia,di Cracovia e con la scoperta inaspettata della musica di Frycek.
Eppure alla mia collezione manca un pezzo forte e io so qual è!